Inizia l’avventura

Tanto per cominciare… è già il 4 luglio.

Guardandosi indietro sembra volato questo mezzo 2022, superato il giro di boa, passato il solstizio e già in discesa verso la fine dell’anno.

Beh dai, l’estate è appena iniziata, anche se qui a Lisbona non sembra un granché finora, dopo una settimana torrida stiamo sempre sui 22/25 gradi, con punte di 30, per lo scontento generale di chi vuole andare al mare.

In compenso in Italia stanno sudando come fontane con circa 10° di più, dalle mie parti le belle estati torride e col 200% di umidità che mi ricordo sono perfettamente rappresentate quest’anno.

Non ho chiesto a mia sorella se anche quest’anno hanno il vento che allevia l’afa, come l’anno scorso.
Spero di si visto che fra due giorni sarò lì.

Sto mischiando un sacco di cose, lo so.

L’avventura a cui mi riferisco nel titolo del post è proprio quella.

Fra 2 giorni sarò a casa e ci resterò circa 3 mesi, per la precisione dal 6 luglio all’inizio di ottobre, data ancora da definire.

Come l’anno scorso il mio progetto ha dato l’OK per lavorare da lì e ovviamente l’ho preso al volo, dopodomani si parte.

Già ovviamente preso il volo, fatto il check-in – pagato un botto ma non mi importa proprio niente – vado a casa.

Oggi però, ovviamente, il giorno è importante per altri motivi.

4 luglio, buongiorno, e tanti auguri Vale!!!

Il compleanno di mio figlio è, anno dopo anno, uno dei punti fermi di questo blog.

Come al solito OneDrive mi ha mostrato stamattina le foto degli anni scorsi, dei vari compleanni in cui sono riuscita ad esserci, a partire dal pranzo al cinese dell’anno scorso fino alla foto di quella specie di torre che si vede dall’autostrada a Bergamo (2011 andando a Padova da Milano), ai pranzi in giardino di 15 o più anni fa…

Quest’anno non sarò lì ma mi consolo che ci sarò presto e vedrò mio figlio venerdì prossimo, dopotutto vivendo a 2000 km di distanza non posso chiedere di più.

In fondo quando vivevo ben più vicina ci sono state volte che proprio non sono riuscita ad esserci, ci pensavo qualche giorno fa, ma come cavolo facevo a sopravvivere in quel periodo con zero soldi in tasca, ovviamente mi davano una mano mia mamma e mia sorella ma…
va bene, poi è andata meglio, ma quel periodo a pane e maionese è stato proprio tosto.

Quante cose, delle volte mi perdo da sola nelle incalcolabili cose che riempiono il mio passato.

La sola cosa che non perdo è proprio il compleanno di mio figlio, un punto di riferimento incrollabile.

Correggo la frase che ho scritto prima:
Il compleanno di mio figlio è, anno dopo anno, uno dei punti fermi di questo blog della mia vita.

Poi…

Beh nei prossimi giorni spero di trovare il tempo e il modo di scrivere il resto, man mano che succede, anche se so già che finirà come l’anno scorso, giorni quasi sempre uguali a se stessi, lavoro, giro dell’orto, pranzi e cene smozzicati per colpa degli orari, il tutto inframmezzato da treni Massa – Padova e ritorno, qualche ora con mio figlio e mio nipote.

Sarà quello che sarà, sarò a casa.

Alla via così!!

P.S.

Ma guarda un po’, arrivata adesso adesso la mail di conferma da TP, adesso sono sicuramente, indubbiamente, innegabilmente, autorizzata ad andare a lavorare dall’Italia:

In response to your request for authorization to work temporarily outside Portugal, we hereby announce the following: 

T… authorizes the execution of the work to be performed by you outside Portugal, on a teleworking basis, namely in – – – – (Ferrara) – Italy, exclusively in the authorized period from 08/07/2022  to 07/10/2022. 

After the authorized period, you must return to Portugal and resume the performance of your duties at your address/site, under penalty of unjustified absences being marked and your employment contract terminated with just cause… 

Direi che è abbastanza chiaro no?

Anche un po’ terroristico in effetti, specie la frase che dice: se non torni il 7 ottobre sei licenziata in tronco!!

Ma va bene così, e ci mancherebbe pure 😊

(Visited 13 times, 1 visits today)