Voglia di girare

Ed ecco che una volta tornata la normalità e la monotonia dei giorni e le settimane tutte uguali, torna anche quella mia voglia di muovermi, di scoprire, di vedere qualcosa di nuovo.

E anche di staccare.

Ci pensavo e ne parlavo con Sandra, a parte in Italia parecchie volte negli ultimi 3 o 4 anni, da quanto tempo non mi muovo un po’?

Dovrei guardare, i ricordi si mischiano in una specie di minestrone nella mia testa, al punto che mi chiedo se mi sono dimenticata tutto oppure se qualunque cosa sia quel “tutto” fosse talmente poco degno di nota da essere finito nel dimenticatoio.

Senza neanche passare dal Via.

Dunque… l’anno scorso le ferie in Italia.

A febbraio, in Italia… 2022 in Italia, 2021 in Italia… oh certo ho fatto scalo ad Amsterdam e a Madrid, va che bel, sono stata perfino lì, belli gli aeroporti 😀

Insomma, dal 2017, anche grazie al Covid, non sono andata da nessuna parte, perlomeno in aereo.

Poi certo, 3 giorni a Nazarè (2022), 2 a Faro (2021) e 3 a Porto (2020), l’Algarve con la Leo (2019), un salto a Badajoz e Evora (2018).

Allora sai che ti dico?

Che è ora di girare un po’, di nuovo!

(finché posso).

Mi sto guardando intorno, avrei puntato su Bordeaux, giusto per quella voglia di Francia che mi resta da qualche anno.

I tempi non sono il massimo, ho 4 giorni a fine maggio (dal 21 al 24), tre di quei giorni li posso dedicare ad andare in giro.

 I costi sono un po’ alti, poco per noleggio auto e albergo ma molto, troppo, per il volo.

È solo un’ipotesi, per ora, anche se sarà meglio che mi decida in fretta.

Guardavo anche Parigi ma non è fattibile in tre giorni, se ne perde mezzo all’andata e mezzo al ritorno, che faccio in due giorni?

Arrivo, dico “che bello” e torno.

Mah, sarà difficile che io riesca a fare qualcosa, dopotutto, vedere i voli è sempre più scoraggiante.

Vedremo…

(Visited 7 times, 4 visits today)