Piccole soddisfazioni

Non ho mai fatto tanti biglietti aerei come quest’anno.

Ieri ho prenotato (e pagato) il quinto volo solo da gennaio, stavolta è per Milano il 28/5 e speriamo che niente si inceppi, almeno non troppo.

Intanto sto impazzendo con le varie email di prenotazione, pubblicità di Hotel o auto da noleggiare, conferme di posti, modifica di date e/o orari, cancellazioni, comunicazioni, rimborsi o voucher…

Ne ho un’infinità, tutte mischiate perché sono in ordine di data, tutte con codici astrusi che mi si confondono davanti agli occhi, quella XYWXQ era Bologna di aprile o Roma di maggio????

E Roma di maggio, cancellato, ha mantenuto il ritorno a giugno prenotato?

Dove lo vedo? Bohhh

E cerca che ti cerca ho anche scoperto una cosa nuova, fra i vari accessori, assicurazioni e pacchetti aggiuntivi che ho preso coi biglietti (vista l’aria che tira meglio fare in modo che perlomeno i biglietti vengano rimborsati, no?), sono stata davvero felice di constatare che per il volo del 28 maggio per Milano ho una copertura in più.

Il ritorno delle spoglie in caso di decesso (dal 28/5 al 4/6).

E allora pensavo, dove le ritornerebbero, se dovessi crepare, le mie (ingombranti) spoglie?

Dove risiedo e vivo oppure dove sono nata?

E nel caso fosse il Portogallo, dove le manderebbero?

Le portano in casa TP, nella mia stanza?
O le consegnano al City Center, in sede TP?

E ridacchiavo fra me e me pensando ai corrieri che cercano di consegnare la mia bara alla reception del City Center con l’uscere di turno che non vuole firmare la ricevuta perché magari nessuno lo ha avvisato 😀

La mia immaginazione non riesce a decidere fra una bara fredda e anonima in acciaio o una liscia e lucida in rovere, tu che ne pensi?

Intanto comunque mi basta che tutti quegli aerei col mio nome scritto su uno dei sedili partano davvero, se poi sarà… bene, sono coperta!

Ci vuole qualche piccola soddisfazione, ogni tanto.

(Visited 22 times, 1 visits today)