I am me

Sono io, sono quello che sono.

Le cose della vita mi arrivano addosso, a volte sono come foglie portate dal vento, ti sfiorano come carezze, altre volte è come essere investiti da un camion carico di ghiaia.

Non sono speciale, è così per tutti e lo so bene.

A volte non riconosco neanche me stessa, mi stupisco di come reagisco, di una forza che quasi mai so di avere e che invece mi esce dal cuore.

Altre volte tutto quello che vorrei è un angolo buio dove nascondermi e poter non uscire più.. mai più!

Mi ritrovo a piangermi addosso per mille cose, per quello che non ho e quello che ho perso, per le scale fatte un gradino alla volta, col fiato corto e il cuore in gola, e dover fare ancora un altro gradino e poi un altro ancora.

Chiedo aiuto ma cercando di non farmi sentire, di non disturbare.
Che senso ha?

Sono stanca, stanca in un modo che la parola non definisce.
Stanca di una vita che è una catena di fallimenti, un anello dopo l’altro, scelte sbagliate, soluzioni ancora più sbagliate, errori commessi e mai riparati, persone in cui ho creduto che mi hanno voltato le spalle, dolori causati, colpi presi e incassati, debiti non pagati.

Stanca di avere la morte che mi aleggia intorno, come un’ombra indefinita ma reale, come un velo che filtra il sole, come una pioggia che non disseta.

Stanca di non vedere un futuro, di sentirmi tagliata fuori da tutte le possibilità, di non avere più scelte.

Ecco cosa sono io.

(Visited 13 times, 1 visits today)

One comment

  1. Leggendo le tue parole
    “A volte non riconosco neanche me stessa, mi stupisco di come reagisco, di una forza che quasi mai so di avere e che invece mi esce dal cuore..
    Altre volte tutto quello che vorrei è un angolo buio dove nascondermi e poter non uscire più.. mai più..”

    e dandoti ragione, non quella che si da ai folli ma alle persone che si conoscono (per quanto ti possa conoscere io)
    vorrei solo dirti che non sei tu che devi vedere il futuro
    ma sarà lui a venirti a cercare
    bello o brutto che sia un giorno arriverà su di te con tutta la sua forza e non sarà un futuro definitivo Luisa
    non ti porterà un presente stabile e felice o traballante e triste,
    il futuro cambia ad ogni momento, è imprevedibile,
    e ci governa la vita.
    Noi, piccoli oggetti in mani molto più grandi delle nostre, possiamo solo augurarci cose sopportabili, magari banali ma vitali per il nostro senso della vita..
    lui…il futuro…. potrà solo portarci quello che ha nella borsa il quel momento …
    e solo in quel momento noi vedremo nei suoi occhi
    felicità, tranquillità, una vita normale, dolore, terrore, morte…
    e le 1000 varianti di cui ben conosciamo il senso.

    Un bacio nel presente.
    Walter

Comments are closed.