Tram 19

In questi giorni vedo una Milano che finora non avevo visto..
piove, le foglie cadute dagli alberi dei viali fanno un tappeto sui marciapiedi.
Camminare per le vie del centro non è semplice, avvallamenti nel rivestimento in lastroni o porfido, buche, le macchine dalla strada che sollevano onde dalle pozzanghere…
L’acqua è dappertutto dopo giorni di pioggia quasi incessante.. viene da chiedersi se esista ancora qualche posto asciutto..
Il vecchio tram 19 che mi porta da piazza Firenze alla stazione di Porta Genova sembra un anacronismo, sedili in listelli di legno, come panchine in riva al mare di inizio secolo scorso, porte piene di fessure e spifferi… 
lui sferraglia, sbatacchia e dondola.. e nella stanchezza di fine giornata, se chiudi gli occhi ti senti come in una scialuppa nel mare in tempesta…
Bello, bellissimo, si intona bene col centro della città ma… accidenti quando piove e fa freddo non è il massimo..
Ho dato un’occhiata in rete e ho scoperto che nel 2008 è stato rimesso in circolazione il modello degli anni ’30, proprio sulla linea 19 che faccio io per un pezzo per andare al lavoro.. ecco, dopo un anno e mezzo che sto in Lombardia vedo la vecchia Milano… 
E finalmente, direi, vedo la bella Milano… finora quello che ho visto è stato di uno squallore unico…
In un posto così mi sarei quasi aspettata di vedere dame fine ‘800, in crinoline e cappellino, in attesa sotto la pensilina della fermata…. beh i 4 magrebini e la donna orientale col bimbo per mano e la borsa della spesa, lì ad aspettare quel favoloso tram, riportano alla realtà di questa città.. 

(Visited 9 times, 1 visits today)