Meglio tardi…

.. che mai, vero?

Insomma ci ho messo mesi, quasi 3, ma alla fine sono riuscita a riunire insieme appunti, foto, idee, cazzate e ricordi e a completare le pagine del periodo in Italia da fine maggio a fine luglio di quest’anno.

Un po’ ero incerta su cosa scrivere, un po’ ho tagliato cose scritte al momento rendendomi conto che molto era dettato dalle emozioni o da un contesto che, a posteriori, non avrebbe avuto molto senso, riversato su un post.

Spero di non aver scritto niente che possa aver ferito chi mi sta a cuore, spero di non aver annoiato chi ha avuto il coraggio di leggere tutto (ma penso sempre che se uno si annoia può sempre smettere di leggere, no?)

Spero che, un giorno, rileggendo io stessa quello che ho scritto, mi serva a rivivere quelle emozioni e a sorridere, col senno di poi, ma anche a rimpiangere i bei momenti, ricordando quello che altrimenti sarebbe dimenticato.

Va bene, quello che è, come è venuto, eccolo qui.

(Visited 24 times, 1 visits today)