Ritorno alla normalità

Ritorno al quotidiano, alla vita uguale a se stessa giorno dopo giorno nella città che mi ha adottato.

Dopo tre mesi di assenza mi aspettavo quasi che qualcosa fosse cambiato, che ci fosse qualche differenza.

E invece no, tutto è esattamente come prima, i piccoli problemi con le coinquiline, la lavatrice col bottone rotto, l’asciugatrice che asciuga quando vuole, il master del palazzo che resta come di guardia all’angolo davanti alla mia finestra, impossibile confondere il sig. Pedro coi suoi capelli bianchissimi che quasi brillano al buio.

L’omino che tutte le sere arriva a dar da mangiare ai gatti del quartiere, le risate dalla pizzeria vicina, i camion delle immondizie all’una di notte, perfino i gatti mi hanno riconosciuto come se mi avessero visto solo il giorno prima.

E tutte le piccole cose che compongono come un puzzle questo posto dove vivo.

Tutto è esattamente come prima.

Al punto che tornare nel quotidiano mi fa quasi mettere in dubbio che gli ultimi tre mesi siano passati
Sono davvero stata via?

Sembra di si, lo dimostrano le cose italiane nel mobiletto dove tengo le provviste, i capperi e le acciughe in frigo, i biscotti del Mulino Bianco, le Nastrine e i Pocket Coffee, la vicina colombiana che mi ha rivisto oggi per la prima volta e mi ha detto: “welcome back!!”

Se non fosse per queste cose sfiderei chiunque a dimostrare che sono stata via anche un solo giorno.

Perfino il lavoro non è cambiato di un millimetro, ma quello è anche più comprensibile, in fondo ho lavorato sodo da dov’ero, tale e quale come faccio qui, fino al 18 settembre, cioè la maggior parte del tempo.

E allora rileggo quello che ho scritto in quei tre mesi, annotazioni, diario delle cose fatte e viste, sensazioni.
E riguardo le foto fatte qui e là, per sistemarle, filtrarle, per poterle mettere qui.

E parlando di quegli appunti beh, è uscita una cosa che posso definire bella corposa, in fondo 3 mesi non sono 10 minuti, e di cose dentro ce ne sono state.
A dimostrazione, anche questo, del fatto che sì, sono davvero stata via!

La pagina è questa: https://www.lushabar.it/viaggi/italia-5-luglio-4-ottobre-2022/

E bentornata a casa, direi che ci sta 🙂

(Visited 31 times, 1 visits today)