Ricordo, 2 anni dopo

ricordoRicordo… dopo 2 anni sento ancora la tua voce e ti vedo sorridere..

Ricordo le tue smorfie, i tuoi abbracci stretti stretti che sembrava che volessi con quell’abbraccio dare una parte di te e prendere qualcosa da tenere addosso, quella sensazione di non staccarsi mai, che ti resta anche dopo che il contatto non c’è più, che sento ancora adesso..

Ricordo le tue paure, ricordo quando piangevi, ricordo quando ridevi..

Ricordo come ti prendevi in giro, come incerto e titubante mettevi sul piatto tutto quello che eri e la felicità che leggevo nei tuoi occhi quando capivi che per me quello che eri era bello e giusto..

E l’amore che davi, ovunque andavi, con chiunque..

Ricordo i tuoi occhi quando ridevi..

Vedo il tuo viso nella foto che ho qui, sul mio armadio, quel collage di volti e di persone che in un modo o nell’altro sono entrate e poi uscite dalla mia vita..

Loro sono ancora da qualche parte, tutti loro, e vivono e sono tristi o felici, e amano o soffrono..
ma loro sono lì..

non tu..

quante volte Makko penso a cosa diresti o cosa faresti in un certo momento..

quante volte risento il tuo modo di parlare ascoltando un collega tuo conterraneo…

e ti sorrido al pensiero…

bischero di un Elbano …

sento i ragazzi che parlano di mare e mi vieni in mente tu, con quella spiaggia coi cinghiali dove dovevi portarmi…

sento i colleghi romani e mi ritrovo a mangiare il Tiramisù di Pompi..

andiamo a mangiare il Sushi e penso alla mia prima volta con te e la barca e la salsa piccante, a san Giovanni..

Non te ne sei mai andato davvero, tesoro mio…

dopo 2 anni da quel maledetto giorno…
dopo 2 anni da quel maledetto volo…

Makko… sei sempre vivo dentro di me…

ti voglio bene

(Visited 7 times, 1 visits today)