Famiglia – diario dell’ultima settimana di agosto

Famiglia, sembra una cosa così banale parlare di famiglia.

Ma la famiglia è chi ti fa stare bene, chi ti permette di lasciare fuori dalla porta problemi e difficoltà, almeno per un po’, e ti fa sentire che sei nel posto giusto con le persone giuste..
almeno per un po’…

L’ultima settimana di questo agosto è stata una full immersion di famiglia.

Per qualche giorno la mia famiglia è stata Ike.. non una persona ma una meravigliosa cagnolona con cui ho convissuto e che in poco tempo ha imparato a darmi affetto e compagnia, e io a lei.

Poi nel giro di pochi giorni tutto è cambiato, sono tornati i suoi padroni e ho lasciato la sua casa, con la tristezza nel cuore perché è sempre dura lasciare chi ami, non importa se umano o no 🙂

Ma famiglia è anche ritornare a casa di Anna, ritrovare Ada e con lei passare una sera da suo figlio, non piacevole la serata in sé ma essere con lei, sentirla vicina e sentirmi vicina a lei nella sua sofferenza.

E ritrovare da Anna i problemi, l’acqua fredda e il fornelletto elettrico, la piccola spesa di quattro cose per dare nel mio piccolo modo un contributo, per quello che posso quando tutto sembra andare male, ma anche questo è famiglia.

E famiglia è tornare a casa dalla mia sorellina acciaccata e sentirmi bene, accolta, accettata per quello che sono e che posso.

Ma ancora di più famiglia è ritrovare tutti insieme nello stesso posto tutti i cugini, in una riunione che sa di altri tempi quando erano i nostri genitori a organizzare e noi eravamo piccoli o ragazzi

A casa di Chiara a Pordenone eravamo in 18, con la zia piena di dolori ma la stessa di sempre anche coi suoi 86 anni e lo zio Nenè a 92 anni arzillo e vivace come sempre.

E noi che ci trovavamo tutti insieme 40 e più anni fa e ci ritroviamo ancora adesso anche se molto di rado.

Siamo invecchiati, abbiamo ormai i figli grandi che sono il nostro specchio, abbiamo nello sguardo la disillusione che la vita regala, ma tutti insieme sentiamo il legame che ci ha sempre uniti: la famiglia.

Paola con Gigi, Simonetta, Italo, Andrea con Alessandra, Adriana e Franco, Chiara

E i nostri figli.. Mattia, Giacomo e Francesco, Camilla e Carlotta, Alessandro “grande”, Alessandro “piccolo” (anche se a 16 anni non lo è più ed è più alto di me 🙂 )

Mancava Valentino e io ne sentivo la mancanza come un vuoto ma mi dicevo che la vita è così e che si deve sempre e comunque accettarla e accettare le scelte delle persone a cui vogliamo bene.

E mancavano Armando e Angelo, almeno fisicamente, ma erano dentro i cuori di tutti noi come sempre sarà.

La famiglia..

Dopo anni in cui ho dato poca importanza a questo tipo di legami adesso l’apprezzo, decisamente sto invecchiando.

(Visited 23 times, 1 visits today)