Penso..

Penso… 

al nuovo lavoro, o quello che sarà, che mi lascia perplessa e non molto fiduciosa…
Penso a domani, mettere benzina o prendere il treno e 2 metro? 
Penso… a Makko che sta diventando uno scheletrino, e mi preoccupa, dice che sta bene ma non ci credo.. avrei voglia di vederlo, è passato più di un anno ormai… 
e più di un anno da quando non vedo Marco, che voglia di abbracciarlo che ho…
Specie dopo gli ultimi periodi di maretta, lui è una delle mie costanti… 
Penso…
ho chiamato di nuovo l’agenzia prima, indovina un po’ cosa hanno detto: le facciamo sapere…

cosa che non faranno, ovviamente…
Penso..
ho sentito mia mamma ieri, è abbastanza su, anche per il mio lavoro.. spero che non si illuda troppo, spero di non deluderla…

Penso…
mia sorella non la sento da un paio di giorni… se non mi facesse la sua pur bonaria paternale ogni volta la chiamerei più spesso… mi fa sentire come quando ero chiusa in casa, un paio di anni fa, e mi dicevano “devi, devi” … e dentro di me mi ribellavo e mi chiudevo ancora di più in me stessa…

Penso…
che sono le 8 di sera e devo trovare qualcosa per cena, ma non ho voglia di niente…

Penso.. 
queste e molte altre cose… per non pensare… 
… quanto mi manchi
Non posso… mi viene un groppo in gola e le lacrime agli occhi, mi passa fame e sonno… 
ma non posso, devo essere in forma domani e dopo… 
non me lo posso permettere…
Ma come faccio se mi manca l’aria senza di te?

(Visited 7 times, 1 visits today)