Momenti

Vivo di momenti.

Momenti di apatia, di fatalismo del tipo “qualunque cosa debba succedere, che succeda pure, non mi importa”.
Sempre se succede qualcosa.

Momenti di vuoto, di assoluto zero e non mi importa niente di amici, famiglia, persone a cui in teoria voglio bene, il mondo intero.

Momenti di paura.
Paura di restare sola, paura di perdere quelle poche certezze che mi sono rimaste.

Paura perchè ormai di certezze non ne trovo quasi più.

Momenti di ottimismo, in cui mi permetto di pensare a cosa succederà fra un anno, o 10, di euforia, in cui mi sento in grado di scalare montagne, combattere e vincere tutte le battaglie e, soprattutto, smettere di mettere il cuore in tutto quello che faccio.

Momenti di realismo in cui mi dico che un anno, e ancora di più 10, sono un traguardo, o una condanna, che non ha senso di essere, non ha logica, non ha utilità.

Momenti di angoscia in cui sento un pugno nello stomaco e mi manchi così tanto da levarmi il respiro.

Per poi rendermi conto che quello che mi manca è il sogno.

E momenti di rabbia, verso di me stessa, perchè ho permesso a quel sogno di farmi stare così male, perchè non ho saputo capire quando era il momento di svegliarsi.

Momenti…

Ma poi passano e mi ritrovo qui, davanti a questo monitor pieno di illusioni, non ancora abbastanza grande da riuscire a spegnerlo.

(Visited 6 times, 1 visits today)