a Francesco

“Scriverti una lettera… non è una cosa facile… “
a volte mi vengono in mente cose che vorrei dirti e farti vedere.. e farti capire.
Ma ho i miei dubbi che capiresti davvero.
Forse è vero, invecchiando si tende ad arroccarsi sulle proprie posizioni e non si riesce ad andare più in là, a vedere da altri punti di vista, a vedere ed ammettere dove e come si ha sbagliato..
Posso assicurarti che non è facile, anche se è possibile… basta però prima di tutto volerlo, accettare di mettersi in discussione.
Ma diciamolo… dopo tanti anni e tanti errori.. come si fa davvero a dire chi ha sbagliato e chi no… come si fa a dare la “colpa” ?
Sia tu che io abbiamo fatto del nostro meglio… fino ad un certo punto.
Poi abbiamo lasciato andare le cose alla deriva, senza più la voglia di tenere davvero in piedi quello che ci stava crollando addosso un giorno dopo l’altro.
E tutti e due abbiamo rinunciato a lottare, per tutti e due a quanto pare non valeva la pena.. nonostante ci fosse di mezzo Valentino.
Quello credo sia stato l’errore più grande.. e lui adesso lo sa e giustamente ci giudica.
Adesso raccogliamo il frutto di quello che abbiamo seminato.
Adesso si vede nei suoi occhi il risultato del nostro lavoro di genitori.
Devo dirti la verità?
Sono orgogliosa di quello che vedo.. per quanto io mi senta comunque in colpa per tutto quello che gli ho fatto mancare nella sua vita… e tutt’ora gli faccio mancare… sono orgogliosa di mio figlio, di quello che è diventato e della prospettiva di quello che diventerà.
E penso che in piccola parte sia merito anche mio. 
E’ una persona davvero speciale nostro figlio, sai?
Te ne sei mai accorto? Lo hai mai guardato davvero, scendendo dal tuo piedistallo di “padre”, hai mai guardato negli occhi tuo figlio come uomo?
Credo di no… e mi chiedo se adesso non sia troppo tardi.
Scusami, sono umana anch’io .. ma non riesco a non portarti rancore per questo.
Lui non ti merita, non si meritava la vita che gli abbiamo fatto fare.
Ed è con le sue forze che se ne è tirato fuori, è da solo che è riuscito a fare della sua vita qualcosa di diverso da quello che noi gli avremmo potuto dare… 
Io… sei stato una parte della mia vita, 26 anni di vita insieme non si possono scordare… ti ho amato quando era il momento, ti sono stata a fianco e ti ho difeso fino a quando ho potuto, per pura sopravvivenza ho fatto in modo di allontanarmi da te quando non ce l’ho fatta più… ma non ti ho mai odiato, ho sempre cercato di capire..
E cerco di farlo anche ora.
Spero che tu riesca a continuare la tua vita in modo sereno, anche a te si è aperta un’altra porta e un’altra strada da percorrere… spero che tu sappia sfruttare questa possibilità nel modo migliore.

(Visited 6 times, 1 visits today)