Ti vengo a cercare

 Magritte_1050cutE ti vengo a cercare
anche solo per vederti parlare
perché ho bisogno della tua presenza
per capire meglio la mia essenza.

Questo sentimento popolare
nasce da meccaniche divine

un rapimento mistico e sensuale
mi imprigiona a te.

Dovrei cambiare l’oggetto dei miei desideri
non accontentarmi di piccole gioie quotidiane
fare come un eremita
che rinuncia a sé.
..

E ti vengo a cercare
con la scusa di doverti parlare
perché mi piace ciò che pensi e che dici
perché in te vedo le mie radici.

E ti vengo a cercare
perché sto bene con te
perché ho bisogno della tua presenza

Franco Battiato – E ti vengo a cercare
Immagine: René Magritte – Il Mistero della Natura

(Visited 28 times, 1 visits today)

7 comments

      1. L’amicizia, come l’amore, non funziona col disco orario..
        non è un part time “oggi mi va e ti sto a sentire, domani scusa c’ho da fa’..”
        nell’assoluto e totale rispetto della vita di ognuno ovviamente, ma non va in ferie, mai
        Hai bisogno di me ?
        aspetta un secondo… guardo se piove, se mi fa male un callo, se ho ancora le balle girate perchè mi hanno rigato la macchina, se oggi lo stato metafisico della materia è in sintonia con te oppure no..
        amicizia, affetto, amore.. ci si riempie tanto la bocca ma non si sa neanche di cosa si sta parlando..
        ho avuto una bella giornata, sono contento, ho vinto 10 euro al gratta e vinci…
        mi va di dirlo a te perchè so che ti do una parte della mia felicità, perchè se io sto bene anche tu stai bene..
        ho problemi, mi girano le balle, ho rogne sul lavoro… mi va di dirlo a te non perchè tu possa risolvere i miei problemi ma perchè so che se mi sei vicino il peso che porto lo divido con te e poi sto meglio
        e tu stai meglio se sai di avermi alleviato quel peso..
        e, al contrario, so che stai male?
        ti faccio sentire che ci sono, che ti tengo la mano, che non sei da solo a combattere i tuoi mulini a vento..
        potrei dirlo in mille modi, senza temere di ripetermi.. e se mi ripeto beh.. pazienza..
        quello che resta è solo… l’amicizia, l’affetto, l’amore, vuoi bene a qualcuno… ci sono… oppure no
        e se non ci sono beh… forse non si perde niente perchè non c’è niente da perdere..
        è stato un piacere, alla prossima..

  1. ecco, ho distrutto i mulini a vento, incendiato la terra e spostato il sole nel cielo…
    ecco, sono tornato perchè così mi è stato concesso ma non so chi sia stato
    ecco, forse capisco perchè torno…
    perchè ci sei tu 🙂

    1. Bello leggerlo, ovvio che fa piacere, e grazie 🙂
      Mi dispiace che sia stato così difficile e abbia comportato fatiche immani, soprattutto perchè alla fine sono io a non esserci… qui almeno
      Sono a casa un paio di sere alla settimana, sere in cui non ci sei, naturalmente..
      Il mio portatile sta in 274 pezzi a casa di mio figlio, in attesa di un pezzo di ricambio che non posso comprare..
      Forse mi sbagliavo io, credendo che fra me e te non fossero necessari una tastiera e un pc per “esserci”.. a quanto pare, avevo un concetto un po’ diverso..
      del tipo.. ti mando un messaggio per chiederti come stai, per farti sapere che nonostante tutte le difficoltà sono vicino a te..
      Ovviamente i cellulari hanno i loro limiti e spesso non funzionano, vatti a fidare della tecnologia..
      (sono molto afflitta per nonna Conti Pia Ilca nata a Massa Fiscaglia il 22 09 1921 e morta a Milano il 17 06 2013, farò le condoglianze alla famiglia..)
      Che vuoi che ti dica, va bene..
      Verrà il momento, prima o poi, in cui tutto tornerà alla normalità, in cui io tornerò a essere normale (qualunque cosa voglia dire..)
      Un momento in cui tutto questo sarà una triste parentesi..
      e si potrà tornare a fingere che tutto va bene..
      Detto fra noi, che non ci senta nessuno…
      Pure io sono ancora qui perchè ci sei tu…

  2. ecco non sono scomparso
    oggi son qui se mi è dato connettermi
    qui il mondo si è come fermato,
    in un certo senso è retrocesso,
    mi hanno rubato la strada, la corrente salta quando meno te lo aspetti,
    in questo momento sono senz’acqua e ovviamente con una voglia immensa
    di fare una doccia…
    il cellulare non so se ringraziando l’Enel, le ferrovie o il buon Dio per i temporali che ci dona, ha avuto un attimo di panico, il caricabatterie ha fumato giusto un attimo,
    e poi è spirato con il cellulare ed anche la Sim.
    Adesso devo aspettare la bontà divina di mio figlio che trovi il tempo di chiedere una copia (la sim era sua)… ma come ben si sà… aspettando i figli …si diventa vecchi..
    Ringrazio ancora gli elementi di cui sopra per il pc da reinstallare…a seguito di spegnimenti (o chi lo sa) improvvisi…cosi improvvisi che se per caso hai necessità
    di usare al corrente … ecco il miracolo accade… e se ne va.

    Insomma, prima della luce c’era il buio … e adesso è tornato 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.