mamma 01 – 29mag13

si fa presto a dire.

A pensare che si, la vita è così, le cose succedono e devono succedere, niente è eterno, tutto cambia.

Ma questa non ci voleva.

Oddio, magari si poteva anche prevedere ma nessuno di noi ha la sfera di cristallo e a volte è per autodifesa che non cerchiamo di immaginare tutte le possibilità.

Cavolo, mi sembra che questa storia inizi dalla notte dei tempi ma a pensarci bene sono 3 mesi.

Parlo della situazione di mia mamma e di suo marito.

Tutto è passato da uno status quo che sembrava inamovibile a un evolversi continuo fatto di malattia, medicine, terapie, prognosi infauste, lento ma continuo decadimento.

E cattiveria, meschinità, egocentrismo.

Uno dei risultati della situazione è che stanotte la mamma ha avuto un infarto.

La mamma ha 88 anni, non sta bene (ed è un eufemismo), non è in grado di gestirsi da sola per mille cose e ormai da anni suo marito aveva preso in mano in toto tutto quello che la riguarda.

Adesso che è malato lei è il suo punching-bag, su cui sfoga tutte le sue idiosincrasie.

E non permette a nessuno, e dico nessuno, di intervenire, di esserle d’appoggio.

E vede solo se stesso.

Quando gli ho parlato oggi al telefono mi ha detto:
“La mamma è in ospedale. Ha avuto un infartino, la tengono in osservazione 3 giorni e poi me la riporto a casa
ma non preoccupatevi, io sto bene, ho qui mia figlia e stasera vado da lei..”

Sorvoliamo sul fatto che ha detto anche che l’infarto è stato per colpa di un farmaco che qualcuno (mia sorella) le ha dato, un farmaco che contiene lattosio a cui la mamma è allergica.

Sorvoliamo? ma si, sorvoliamo.

Esagero dicendo questo?

Sbaglio ad attribuire colpe?

Forse si, te lo concedo, forse succede solo perchè doveva succedere, in ogni caso.

Che dire..

Magari io adesso sono troppo arrabbiata per poter ragionare serenamente.

A mia discolpa posso dire che quando si tratta di sentimenti, siano odio, amore o disprezzo, i ragionamenti vanno a farsi un giro, bello lungo.

Comanda il cuore…

(Visited 20 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.