Azzore (Açores) 31 maggio – 3 giugno 2017

Açores 31/5 – 3/6 2017

Premessa :

Parlo sempre in prima persona, come se fossi stata sempre da sola, la maggior parte del tempo lo ero ma non sempre.

Non ho mai fotografato persone che erano con me, come non faccio mai d’altra parte, in ogni caso questo è stato un viaggio mio e mio solo, di cui rivendico sensazioni e osservazioni.

Le cose fatte con altri saranno in un altro posto, non in questo blog.

Ho cercato di prendere nota dei posti dove passavo per avere un riferimento per le foto.
Alcune sono senza indicazioni, sono quelle prese per la strada, ma almeno la zona è quella delle foto precedenti o seguenti.

Il 1° giorno sono restata in zona albergo, entro una 30ina di km, ma di cose ce ne sono parecchie lo stesso.
Il 2° giorno São Miguel lato ovest, Sete Cidades e relativi laghi.
Il 3° giorno lato est, arrampicate in montagna, caldeiras, vacche e pascoli.
Il 4° giorno solo una puntata sul mare e poi aeroporto.

Mi mancherebbero ancora parecchie cose ma chi lo sa, magari ci tornerò.

Appunti generali

Viaggiare su quest’isola ha di bello:

La EN1-1A va dappertutto, se la trovi hai São Miguel in tasca (in effetti non puoi NON trovarla, è come in Italia che tutte le strade portano a Roma… qui prima o poi la becchi sempre)

Credi di dover fare tanta strada per andare da un posto all’altro ?
SBAGLIATO
Pianifichi un posto dove andare e il navigatore ti dice, Ok, fra 7 minuti ci sei !

L’isola dopotutto è piccola ma in meno di 4 giorni ho fatto circa 450 km girando praticamente sempre (e con 30€ di benzina, mica ci si può lamentare direi)

Ho fatto strade di tutti i tipi, dalla pseudo autostrada alle costiere, alle strade di città, di collina, alle mulattiere sterrate con pendenza tale da poterle fare solo in prima.
Se avessi avuto una Jeep avrei fatto di peggio 🙂 

Sono organizzatissimi per i turisti, ci sono parchi attrezzati con tavolini, barbecue e bagni un po’ dappertutto.

Leviamoci dalla testa che siano isole tropicali, come credevo io.
Non lo sono !

Il termometro della macchina dice 18° (1 giugno 2017), qui di tropicale non c’è niente, in certi punti sembrano i Colli Euganei (soprattutto nella zona ovest), in altri sembra di girare nell’alto Piemonte, nelle zone dei laghi, anche se probabilmente lì adesso è più caldo.

Ho diviso questo “diario di bordo” in 4 pagine, parlando dei vari posti dove sono stata, con alla fine di ogni pagina una galleria delle relative foto.

Se aiuterà chi legge a sentire di essere stato con me, almeno un po’, la cosa non potrà che farmi felice.
Se aiuterò chi legge a farsi venire la voglia di andare alle Azzorre sarò più che contenta.
E se dopo aver letto qui qualcuno ci andrà e da qualche parte troverà un pezzetto di cuore, beh sarà il mio.

Açores 1st day – 31 maggio 2017

Açores 2nd day – 1 giugno 2017

Açores 3rd day – 2 giugno 2017

Açores 4th day – 3 giugno 2017

 

(Visited 96 times, 1 visits today)

2 comments

  1. Questo non è un diario di viaggio,
    questo non è un raccontare quello che hai visto…
    questo è sentirsi parte dell’ambiente in cui ti sei inserita.
    Complimenti Luisa, davvero ben fatto, interessante e intelligente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.