Tornare in Italia – set 2018

Tornare in Italia questo settembre-ottobre è stato un viaggio di emozioni.

In fondo non qualcosa di nuovo, nelle giornate e nell’itinerario, ma un ritorno e un’evoluzione di quello che avevo lasciato l’ultima volta 7 mesi fa.

Con qualcosa in più, con la sorpresa di Valentino, con il mare di affetto e amore che si rinnova, col mio cucciolo, con la sensazione, sempre di più, di essere a “casa” anche se lontano da dov’è la mia casa.

Soprattutto con alle spalle la stabilità di un lavoro definitivo, di un vero punto d’appoggio, non più temporaneo, alle spalle.

E dici niente, se anche l’instabilità era comunque messa da parte – pensando “per ora è così, poi vedremo” – il fatto che ci sia qualcosa di certo che mi aspetta aiuta a vedere tutto in modo diverso.

E il ritorno stavolta aveva un sapore diverso.

Prima di tutto mia sorella e mio cognato che dicono: beh, dato che adesso sai che hai una sicurezza a tempo indeterminato, invece che tornare 2 volte all’anno potrai tornare almeno 3 volte!

E io che vedo questa “vacanza” non certo riposante come una vacanza dovrebbe essere, beh, guarda un po’ tenderei a dire “invece che 2 volte posso venire una sola” 🙂 

Ma va bene, è una cosa che si vedrà, i tempi possibili per un ritorno non cambiano, il budget è sempre lo stesso, in fondo cosa cambia davvero ?

Cambia solo dal punto di vista emotivo, adesso, decisamente e ufficialmente, la mia casa a cui tornare non è più quella, è questa dove vivo, lontana, un altro mondo, ma è qui.

E lì ci vado in ferie !

Ho scritto un diario delle cose fatte in quei giorni di ferie, lo ho messo come “viaggio” in una pagina tutta sua.

Se qualcuno ha voglia di sapere come ho riempito quei giorni:

Italia Settembre 2018

Dopo di che il ritorno a casa, riprendere il lavoro, chiusa parentesi.

(Visited 3 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.